store   l   fotogallery   l   albinoleffe news   l   web tv   l   facebook   l   twitter   l   newsletter   l   scrivici         
 
AlbinoLeffe News   La parola ai protagonisti | Mondonico: “Punto importante. Il segreto è lavorare bene in settimana”

La parola ai protagonisti | Mondonico: “Punto importante. Il segreto è lavorare bene in settimana”
Giovedì 05 Ottobre 2017 08:05
Share |
Al termine di AlbinoLeffe-Triestina, gara valevole per la settima giornata di campionato, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti presenti un soddisfatto Massimiliano Alvini, che ha così commentato la prestazione offerta dai suoi ragazzi: “Ci prendiamo il punto, anche se abbiamo provato fino all’ultimo a vincerla. La prova è stata positiva, soprattutto perché arriva contro una grande squadra che ha un buon organico. Ma noi avevamo fatto bene anche domenica scorsa a Bassano. La squadra sta crescendo e sta giocando un buon calcio ultimamente. E’ un punto importante perché i nostri avversari avevano giocatori abituati a vincere come Arma, Porcari ed in panchina un allenatore del calibro di Sannino. Peccato però perché forse con un pizzico di fortuna in più potevamo portare a casa un risultato diverso. Ora dobbiamo continuare a lavorare come facciamo ogni giorno”. La difesa ha retto, mantenendo l’imbattibilità nonostante fosse priva di due pedine fondamentali come capitan Gavazzi e Scrosta. Questo l’Alvini-pensiero sulla risposta fornita da Mondonico: “Io ho questo organico che la società mi ha messo a disposizione, con tanti giocatori giovani e ne sono strafelice. Lo sto dicendo da tempo, i nostri obiettivi devono essere raggiungere la salvezza e far crescere questi ragazzi qui. L’AlbinoLeffe nel prossimo futuro potrà stare ai vertici della Lega Pro proprio grazie a loro. Ci dispiace tantissimo dell’infortunio di Micheli, perché per me é un altro di quei giocatori che ha un futuro roseo davanti, ma la sua crescita è soltanto ritardata e noi lo aspettiamo. I vari Mondonico, Gusu, Nichetti, Sibilli, Gelli, Ravasio, Coppola, Calì e Galeandro, più altri della Berretti che stiamo visionando, fanno tutti parte del nostro progetto. Pian piano avremo calciatori pronti in casa senza dover pescare altrove. Questo è ciò che sta costruendo il direttore ed io ho sposato in pieno questa filosofia. Con questi giocatori più i vecchi che abbiamo, l’AlbinoLeffe può crearsi un futuro. Intanto la testa deve essere alla salvezza”. In chiusura un commento riguardo al calorosissimo pubblico che ha infiammato le tribune dell’Atleti Azzurri d’Italia: “Siamo una società fantastica. Qui c’è un ambiente positivo e bello. Secondo me il nostro progetto adesso è credibile ed io invito tutti i ragazzi a credere in quello che stiamo facendo, perché i vari Nichetti, Moreo e Ravasio devono essere d’esempio. Il lavoro che sta facendo il direttore ci porterà ad avere una buona squadra. Speriamo di regalare a tutti in futuro ulteriori soddisfazioni”.

1718mondonicoE’ proprio il giovane difensore Davide Mondonico a parlare in zona mista. S’inizia analizzando l’episodio che in extremis poteva dare la vittoria ai seriani: “Mi dispiace molto per l’errore, anche se sono cose che capitano. Avrei dovuto probabilmente lasciare la palla ad Ale (Sbaffo n.d.r.). L’importante è aver portato a casa un punto che ci permette di muovere la classifica. Sono molto contento della prestazione di tutta la squadra, anche perché non era facile visto che dietro non avevamo mai giocato insieme noi tre. Non era facile sostituire il capitano e Scrosta, ma penso che la nostra prova sia stata buona”. Il numero due bluceleste s’è disimpegnato in maniera più che egregia annullando un veterano della categoria come Arma. Ecco il suo segreto: “Ogni giorno durante gli allenamenti lavoro duramente e cerco di prendere consigli da tutti i miei compagni del reparto difensivo. Grazie a loro e al mister sono riuscito a marcarlo bene”. Il classe ’97 analizza anche la classifica, che vede ora l’AlbinoLeffe raggiungere quota dieci punti: “Sono contento che a questo punto del campionato abbiamo fatto meglio dell’anno scorso, ma sappiamo anche che è un girone difficile e molto combattuto. Scendiamo su ogni campo con l’obiettivo di portare a casa il maggior numero di punti possibile per raggiungere quanto prima il nostro obiettivo principale che è la salvezza”.
 
 
 
Linea diretta
 
 
 

 
   
 

2009-2017©Unione Calcio AlbinoLeffe S.r.l. P. IVA 02403060169 Codice Fiscale: 02403060169 Capitale Sociale Euro 2.907.679,00 interamente versato
CCIAA: BG 02403060169 REA: BG 287038 Credits www.dpsonline.it