store   l   fotogallery   l   albinoleffe news   l   web tv   l   facebook   l   twitter   l   newsletter   l   scrivici         
 
AlbinoLeffe News   Conosciamoli meglio ... Francesco Bonfiglio!

Conosciamoli meglio ... Francesco Bonfiglio!
Mercoledì 07 Febbraio 2018 19:23
Share |
Ha vent’anni, é alla prima esperienza al Nord e a Palermo lo chiamavano ‘Leo’. Conosciamo meglio Francesco Bonfiglio.

1718BonfiglioArticoloBuongiorno Francesco. Benvenuto nella famiglia bluceleste. Come già chiesto anche agli altri neo-arrivati, descrivici quali sono le tue prime sensazioni sul nuovo ambiente?
“E’ la prima volta che vado fuori regione, ma ho avuto una buonissima impressione. Il merito è sicuramente dello staff e dei miei nuovi compagni che mi hanno subito fatto sentire a mio agio. Ho conosciuto il mister, mi ha detto cosa vuole vedere in campo ed io cercherò di fare il mio meglio per non deluderlo”.

Per chi non ti conoscesse, che tipo di giocatore è Francesco Bonfiglio?
“Sono un attaccante esterno, dotato di un buon dribbling, a cui piace saltare l’uomo ma anche mettersi a disposizione della squadra”.

Sei cresciuto in un settore giovanile importante come quello del Palermo. Quanto ti ha aiutato nella tua crescita per arrivare ad essere un calciatore professionista?
“Moltissimo. Sarò sempre molto riconoscente nei confronti del Palermo perché mi ha formato come giocatore, ma soprattutto come uomo. Lì danno molta importanza al valore morale della persona, mettendolo sempre davanti alle qualità del calciatore. Ci tengo quindi a ringraziare tutto lo staff del Palermo ed anche Dario Baccin che mi ha seguito in tutto il mio percorso nelle giovanili”.

Questa è la tua prima esperienza nel Nord Italia. Come mai hai fatto questa scelta?
“Tantissime persone mi hanno consigliato di fare un’esperienza di questo tipo. Io amo la mia terra, ma questa può essere un’opportunità per crescere ulteriormente sotto vari aspetti e spero possa rappresentare anche una parte fortunata della mia carriera”.

A Palermo ti avevano affibbiato il soprannome “Leo”. Raccontaci di più.
“E’ ‘colpa’ di un mio amico che aveva come passatempo quello di dare dei nomignoli a noi ragazzi delle giovanili rosanero. Lui vedeva in me una qualche somiglianza con il fenomeno argentino del Barcellona. Spero che ci abbia visto giusto”.

Che obiettivi hai per la seconda parte di stagione e per la tua carriera?
“L’obiettivo è sempre quello di migliorare e di diventare un giocatore più completo. Sono un giovane e quindi questo dev’essere l’aspetto fondamentale. Poi prima viene sicuramente il bene della squadra, ovvero raggiungere le aspettative di inizio campionato”.
 
 
 
Linea diretta
 
 
 

 
   
 

2009-2018©Unione Calcio AlbinoLeffe S.r.l. P. IVA 02403060169 Codice Fiscale: 02403060169 Capitale Sociale Euro 2.907.679,00 interamente versato
CCIAA: BG 02403060169 REA: BG 287038 Credits www.dpsonline.it