store   l   fotogallery   l   albinoleffe news   l   web tv   l   facebook   l   twitter   l   newsletter   l   scrivici         
 
AlbinoLeffe News   L'avversario visto dalla panchina

L'avversario visto dalla panchina
Giovedì 23 Ottobre 2008 11:27
Share |

di Andrea Bruniera


La  Triestina  si presenta come una squadra molto quadrata e compatta, che ha alle spalle un anno di lavoro con lo stesso allenatore, il bravo Rolando Maran, e che non ha cambiato molti giocatori, ma ha puntellato, migliorandolo, il gruppo che aveva concluso in crescendo lo scorso campionato.

Una squadra che, pur senza grandi proclami, nutre grosse ambizioni di conquista della massima serie.

Tatticamente la Triestina si presenta con un 4-4-1-1, molto accorto in fase di non possesso e sempre pronto a veloci  ripartenze appena conquistano palla.

Tra i pali schiera Agazzi, che ad inizio stagione ha vinto la concorrenza col più esperto Dei, mentre la ferrea linea difensiva rigorosamente a 4 è composta da Cacciatore a destra, prodotto del vivaio Sampdoria ma con già alle spalle una buonissima stagione a Foligno in C1, e da Rullo a sinistra, giocatore che cerca una rivincita personale dopo il mezzo flop di Napoli dell’anno scorso.

Al centro della difesa troviamo il bergamasco Minelli in coppia con l’esperto e autoritario Cottafava, mentre alle loro spalle come sostituti ci sono giocatori importanti come Milani e Lima.

La linea dei centrocampisti, abbastanza stabile, nel senso che Maran finora ha cambiato pochissimo come 11 di partenza, è formata da Antonelli a destra, fresca conoscenza degli sportivi della Celeste per aver chiuso lo scorso campionato tra le nostre fila, e poi essere ritornato alla casa madre, e Testini a sinistra, vecchia conoscenza per aver giocato con l’Albinoleffe alcune stagione fa.

Entrambi ottimi cursori dotati di velocità, resistenza e buon tiro, che daranno certamente quel qualcosa in più solo per il fatto di essere degli “ex”. Cia è un giovane dell’88 di cui si parla un gran bene, e che spesso subentra a gara in corso ad uno dei due, mentre Gabbiani è l’alternativa che garantisce esperienza e mestiere.

La coppia di centrocampisti centrali è composta da Allegretti, micidiale sui calci da fermo e vero faro della squadra alabardata,  e da Gorgone che svolge il ruolo di intenditore ma che non disdegna qualche puntata in fase offensiva.

Gli attaccanti, aspettando il rientro a tempo pieno del bomber Granoche, sono Della Rocca già autore di vari gol e il nuovo arrivato Figoli, peperino molto tecnico, veloce e vivace che dà imprevedibilità all’attacco dei biancorossi.

Un po’ di spazio lo sta trovando anche Ardemagni, attaccante scuola  Milan, che spesso subentra ad uno degli attaccanti a partita in corso,.

 
 
 
Linea diretta
 
 
 

 
   
 

2009-2018©Unione Calcio AlbinoLeffe S.r.l. P. IVA 02403060169 Codice Fiscale: 02403060169 Capitale Sociale Euro 2.907.679,00 interamente versato
CCIAA: BG 02403060169 REA: BG 287038 Credits www.dpsonline.it